Editoriali

Editoriali

Mercoledì, 11 Marzo 2009 23:27

Muse ispiratrici, artiste, ma soprattutto Donne

Scritto da

Il soggetto femminile rimane il più intrigante enigma che la storia generale e il sensibile mondo dell’arte abbiano affrontato. La donna da secoli è oggetto e soggetto dell'arte nelle sue molteplici sfaccettature: donna come madre, donna come santa, donna come diavolo, donna come amante. Se andiamo a ritroso nel tempo vediamo come la femminilità sia un tratto marcato dell’umanità più volte affrontato, con violenza o con poesia, con erotismo o malinconia, con amore e con diffidenza.

Martedì, 21 Aprile 2009 09:49

Il Vinile: questo sconosciuto

Scritto da

 

Un'intera generazione di appassionati di musica ha perso un'opportunità magica. Quella di scartare il disco, toglierlo dalla custodia in carta. Girarlo ammirato tra le mani, alzare la puntina, inserirlo sulla piastra del giradischi e ascoltare il suono vero, ma imperfetto, dell'analogico.
Siamo nell'era del digitale. 100111100111100... eppure proprio alla fine del primo decennio del nuovo millennio eccolo là che riappare.

Giovedì, 26 Febbraio 2009 12:17

Un Sanremo Futurista? Tra qualche anno...

Scritto da

Che rapporto può avere il Festival della Canzone Italiana con il Futurismo?
Ad una prima occhiata, nessuno. Potrebbe essere un semplice accostamento di manifestazioni avvenute nella stessa settimana, una a Roma (Futuroma appunto) e l’altra a Sanremo.
Invece no, ci siamo divertiti ad immaginare un Sanremo Futurista e un futurismo in cui comparissero nani e ballerine, travolte dal mito della velocità, magari la stessa velocità delle audizioni tra le lenzuola di un bell’albergo, anche se ormai decadente.

Martedì, 17 Febbraio 2009 13:11

L'arte emergente nella sua forma piu' eclettica

Scritto da

Non vogliamo essere autoreferenziali. Non stiamo promuovendo gli spettacoli dell’editore che ci dà i natali e lo spazio.
La nostra è oggettività.
E tutti gli spettatori che erano presenti lo scorso 12 febbraio al Teatro Palladium (piazza Bartolomeo Romano) di Roma per la serata finale del TeatroTour MArteLive Speciale Frammenti, lo potranno confermare.
Il teatro era pieno, non come un uovo e non in ogni momento, ma colmo di persone interessate al nuovo modo di fruire l’arte e gli spettacoli, promosso da Procult con MArteLive e con tutti gli spin-off ad esso correlati.

Giovedì, 05 Febbraio 2009 13:38

Della Shoah e di altre storie...

Scritto da

Fine gennaio freddo ed inizio febbraio bagnato, ma non distaccato dagli eventi della storia, della società, della vita.
Il Giorno della Memoria è entrato ormai a far parte della memoria storica collettiva e, nonostante le cadute di tono, spiegabili solo con la follia e l’insoddisfazione sociale, che hanno permesso a dei giovani ragazzi di bruciare vivo un essere umano proprio negli ultimi giorni, solo per provare delle emozioni “forti”, quello che resta forte in tutti noi, in tutti coloro dotati di raziocinio, di umana pietà, di memoria, appunto, è il desiderio feroce che il dolore straziante, che gli eccidi di massa, che la crudeltà pura e semplice non possano più avere spazio in questo mondo.

Martedì, 27 Gennaio 2009 13:05

Mondi di illusione e di magia

Scritto da

E’ un dato di fatto: la magia in sé e per sé è solo una particolare manifestazione della realtà. Quasi una forma di creatività latente che si presenta in tutte le sue potenzialità.
In barba agli oroscopi (che comunque un loro fondamento storico- scientifico ce l’avranno pure), agli indovini, e a tutti coloro che vorrebbero toglierci la capacità di sognare a colpi di emergenze e panico, quel che resta è il desiderio latente (ma neanche troppo) di spaziare con la fantasia e con le esperienze.

Martedì, 11 Novembre 2008 14:54

Buon compleanno MArteMagazine al Premio Tenco

Scritto da

Buon compleanno MArteMagazine! Ebbene si, siamo arrivati ad un anno di vita. L’anno scorso, infatti, proprio il Premio Tenco vide l’inaugurazione sulla scena del MArteMagazine. E oggi sul palco dell’Ariston, con un anno di vita e 36 numeri sulle spalle, torniamo. Sono tanti quelli che partono, anche con le migliori aspettative e poi non riescono a superare i sei mesi di vita. Perché è chiaro che anche se non è la passione quella che manca, sono molti i fattori che impediscono di portare avanti i propri progetti ed i propri sogni. Per fortuna in questo caso non è successo, anzi!

Si è conclusa venerdì 31 ottobre l’edizione 2008 del Festival Internazionale del Film di Roma, che, con un nuovo nome e una nuova gestione, ha riproposto a pubblico e addetti ai lavori lo spettacolo del cinema, un fil rouge tra la kermesse (per cinefili e appassionati di gossip) e il mercato (per chi lavora nell’industria dell’audiovisivo). Sono state 580.000 le presenze nelle diverse sedi e realtà del Festival romano, in leggera diminuzione rispetto all’anno precedente, a fronte di un maggior numero di spettatori presenti in sala. Anche nel 2008 è stato l’Auditorium Parco della Musica a dominare la scena, per le passerelle, le proiezioni, la pioggia, i problemi, le potenzialità inespresse e i premi consegnati.

Dal 23 al 26 ottobre 2008, quattro giorni di creatività  a Firenze alla Fortezza da Basso: ma si può chiudere la creatività in un luogo progettato per le operazioni di difesa militare? In effetti è necessario difenderla con i denti e con le unghie, ma vanno cercati nuovi alleati e abbandonati i vecchi pesi inutili, bisogna prepararsi alla battaglia, fare la guerra con i mezzi con cui i creativi concepiscono le idee.
La Regione Toscana ha trovato appoggi nella Fondazione Toscana e in un partner nuovo come il Banco do Brasil per dare spazio ad una creatività  multiforme di Visioni, Viaggi e Scoperte.

Pagina 3 di 7
Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.