Domenica, 13 Dicembre 2009 17:38

Radio Rock cool: i Nobraino

Scritto da Edyth Cristofaro
Vota questo articolo
(0 Voti)
[DIMODA & DEMODE']

ileniapolsinelli11 dicembre 2009. Care Fashion Victims, Radio Rock si è lanciata in una festa davvero cool: fiumi di birra “agratis” (come si dice nella Capitale) ed i Nobraino, targati MArteLabel, che si sono catapultati sul palco invernale dell’Alpheus Club (via del Commercio 36) senza pensarci due volte, per presentare il nuovo singolo “Narcisisti”, prodotto da Giorgio Canali, che sarà nel nuovo disco in uscita a Marzo 2010.

Inizio in sordina, con un Lorenzo Ciavatta in arte"Kruger" pseudo sentimentale che fa quasi cariare i denti, ma pur sempre eccezionalmente fashion.
Si sa, i Nobraino conducono lentamente il pubblico verso la loro scatenatissima musica, un po’ rock, un po’ teatro, un po’ follia, dosando abilmente forti dosi di autoironia e grazie ad un’impalcatura scenica sempre d’impatto, fatta di luci sparate e oggetti tra i più quotidiani e forse proprio per questo assai curiosi. I loro spettacoli necessariamente devono essere qualcosa di assolutamente diverso dal disco prodotto in studio, e come una delle band più promettenti della nuova musica italiana riescono a riprodurre sul palco uno spettacolo coinvolgente ed eclettico, ironico e dissacrante, una vera bomba ad orologeria.

Durante il concerto dell’Alpheus hanno ripercorso i pezzi storici della band, tratti sia del primo Nobraino1disco The very best of Nobraino, che da Nobraino Live al Vidia Club, ed è così che il pubblico si è ritrovato all’ascolto di “Partì per l’America” (in apertura secondo tradizione), ma anche di “Ballerina straordinaria” (una di quelle che non fanno mai…), “Piena gioventù” e “Cecilia”. Kruger anche con le cover importanti, personalizzate ovviamente, si trova bene, ed eccolo al microfono alle prese con “It’s wonderful” di Paolo Conte, “Ma che freddo fa” di Nada, per poi ritornare alla Nobraino- musica con “Il giro del mondo senza te”, “Le tre sorelle”, “Nano e calvo”, “Bifolco”, e, in finale di serata, l’atteso preascolto di “Narcisisti”, come biglietto da visita del disco di prossima uscita.
Seratina frizzante anche se non proprio in stile con i concerti ai quali Kruger ci ha abituati, quelli in cui, come un folle si lancia sul pubblico, lo prende a pistolettate e ci proietta nel mondo fatato dello spettacolo, un po’ seguendo gli insegnamenti del rock anni ’90 dei Queen di Freddy Mercury e un po’ inventando di sana pianta.
Forse poca verve, ma sicuramente tanta musica, e di quella buona per fortuna, con tecnica strumentale e capacità d’improvvisazione.
Ed è così che è iniziato ufficialmente il tour invernale che porterà i Nobraino da Roma verso il sud Italia passando per Campania, Calabria e Sicilia, e promettendo una primavera tutta Europea che li porterà a San Sebastìan, nientemeno che in Spagna.
Rimaniamo in attesa del disco che, viste le premesse degli altri due lavori, sicuramente non ci deluderà. Nel frattempo moriamo di curiosità, e aspettiamo la prima occasione utile per catapultarci di nuovo ad un loro live. Intanto, che i fiumi di birra di radio rock scorrano pure…

Edyth Cristofaro

Letto 6432 volte Ultima modifica il Martedì, 31 Agosto 2010 08:31
Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.