Martedì, 25 Gennaio 2011 16:31

Pane e befane

Scritto da Gabriella Radano
Vota questo articolo
(0 Voti)
[TEATRALMENTE]

teatralmenteDal  4 al 23 gennaio al Teatro dè Servi di Roma è stato in scena Pane e befane.  La commedia ferma tempo che vede protagonisti quattro perfetti sconosciuti, un corso di sopravvivenza e una donna malconcia, per farci tornare tutti ragazzi!


La notte tra i 5 e il 6 gennaio, maresciallo dei carabinieri, Marcello, in fuga dalla dispotica fidanzata Olga; un giovane medico, Giovanni, in fuga dalla propria professione di medico, scelta per compiacere il padre mentre il suo sogno sarebbe fare il subacqueo nei mari del sud; un nervoso impiegato, Fausto, in fuga da un matrimonio noioso e ormai senza passione, e ossessionato dal PANE_E_BEFANE_MARCO_FALAGUASTA_E_MILENA_MICONI_2risparmio ad ogni costo per far quadrare il bilancio familiare ed infine Enzo uno stressatissimo fotografo che fugge dal suo amore fallito per Irma e che nasconde dietro una facciata di forza ed intraprendenza tutta la sua fragilità ed insicurezza, si trovano a condividere la spartana camerata di un centro di sopravvivenza.
Nel cuore della notte un tonfo sordo li sveglia di soprassalto: chi è quella donna trasandata e malconcia sdraiata al centro della stanza? Da dove è entrata? Perchè non vuole andarsene? Ma di che parla? Tra paure, paradossi, risate e le irresistibili situazioni tipiche della commedia, con il passare delle ore, i quattro cercheranno di dare una risposta a queste domande.
Lo spettacolo è scritto e diretto da Marco Falaguasta. In scena oltre allo stesso Falaguasta (Enzo) ci sono fra gli altri: Marco Fiorini (Marcello), Piero Scornavacchi (Fausto) e la partecipazione di Milena Miconi (la Befana??!!).
Uno spettacolo divertente e spensierato,  che racconta con toni garbati come sia più facile vivere la realtà, se guardata con gli occhi della fantasia e come non sia mai troppo tardi per inseguire e realizzare i propri sogni.

Gabriella Radano

Letto 8770 volte Ultima modifica il Giovedì, 27 Gennaio 2011 00:02

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti