Mercoledì, 08 Dicembre 2010 11:07

La luce dell’ombra, regia di C. Fenizi

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

luci1CINEMA- Giovedì 25 novembre, alle ore 19:30, al  Biblio Caffè Letterario di  via Ostiense (Roma) è stato presentato La luce dell’ombra, film diretto dal giovane Carlo Fenizi alla sua prima prova con un lungometraggio.

La serata è stata aperta dalla critica cinematografica  Antonella Brancaccio e da Antonello Morsillo, visual artist e autore della locandina, che attraverso un vivace scambio di battute hanno introdotto alla visione  della pellicola con alcune note di ciak e approfondimenti  sulla trama e la regia.  
E se l’ossimoro del titolo faceva ben sperare, quando le luci si sono spente nella sala l’attesa non è stata delusa, tra momenti di suspence, colpi di scena e inserti piuttosto folk.
Tutto ha inizio con  una veglia funebre in una facoltosa casa del sud che, come spesso capita, vede raccogliere parenti e amici dell’estinto intorno alla vedova: una giovane e sofisticata (almeno in apparenza!) donna di nome Ester. Un piccolo gruppo, piuttosto eterogeneo, dove i vestiti a lutto luci2contrastano con retrosguardi  poco rassicuranti e frecciatine al veleno, fino a quando…un personaggio misterioso  porterà a galla intrighi, verità nascoste e scomodi silenzi.
Questa la trama in pillole, di cui non diciamo altro per ovvie ragioni. Un microcosmo “maledetto” affrontato dal regista mettendo a nudo le contraddizioni e le ipocrisie di un “certo sud”  che ancora oggi ricalca schemi e preconcetti di 30-40 anni fa.
Il tutto viene affrontato in modo volutamente teatrale, esagerando ed esasperando i toni, quasi a volerci ricordare quanto nel cinema come nella realtà sia labile il confine fra realtà e finzione.
Dal punto di vista stilistico non si possono omettere i copiosi omaggi, non solo cinematografici a Fellini, Bunuel, Opzetek e a Cechov, che palesano autoralità e gusto, al di là dei semplici tecnicismi.
Per quanti volessero maggiori informazioni sul film o su nuove proiezioni: www.myspace.com/lalucedellombra

Angelo Passero

Letto 14971 volte

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti