Martedì, 02 Novembre 2010 14:58

Al via il Piemonte Share Festival

Scritto da Federico Ugolini
Vota questo articolo
(2 Voti)
[FESTIVAL]

video-streamingTORINO- Errare non è soltanto un detto, e non è solamente prerogativa dell'essere umano, ma è anche un modo nuovo di approccio all'arte, alla condivisione di generi, alla sperimentazione. A sostenere "Errori intelligenti e fallimenti" è il Piemonte Share Festival che giunge alla 6° edizione e apre i battenti oggi, 2 novembre per chiudere domenica 7 novembre.

Smart Mistakes è il tema scelto per questa edizione dai direttori artistici, Simona Lodi e Chiara Garibaldi. E gli errori intelligenti sono il motore che porterà in campo mostre, conferenze, workshop, proiezioni e performance in direzione delle problematiche che ruotano attorno alle nuove tecnologie. Un viaggio culturale ed artistico dunque che affronta da vicino e con occhio critico l'arte digitale, o meglio l'arte nell'era del digitale. La scena è in continuo fermento e oggi occupa un posto di primo piano nell'ambito della comunicazione e della condivisione. Momento pervasivo dunque, più unico che raro per vivere e sentire evolvere la cultura in tutte le sue forme, in primis le nuove tendenze come la media art.
Il Piemonte Share Festival è anche un'occasione per aprire finestre sconfinate su installazioni artistiche orientate ai "bit&byte", e lo Share Prize è il momento propizio. Un premio, partito nel 2007 che oggi ha raccolto 270 iscrizioni da ben 20 paesi differenti e che ha reso possibile una selezione di 6 finalisti che forgeranno le loro opere in mostra al Museo Regionale di Scienze Naturali (al secondo piano).
Premiazioni e vincitori sono previsti per la domenica e a giudicare dalla giuria selezionata, il livello sembra molto alto, visto che tra loro spicca il nome di Bruce Sterling, ormai leggenda della cultura digitale underground e geniale scrittore e saggista dell'era tecnologica.

Ma il Piemonte Share Festival non finisce qui. L'errore intelligente, foriero di buone cose per lo scambio e la produttività, sarà il protagonista del Simposio, momento di senso dove Panelist e ospiti d'eccezione suggeriranno spunti di riflessione per approfondire la portata artistica e culturale dell'errore. Ancora parteciperanno e diranno la loro, registi, musicisti, scrittori e scienziati per un viaggio alla riscoperta dei progetti dalla potenza creativa inespressa.
Tra alcuni degli incontri di rilievo, citiamo senza dubbio il dialogo con Mario Calabresi, Direttore de La Stampa e Anna Masera, giornalista de La Stampa e blogger per il Guardian. Un incontro che ruoterà attorno alle problematiche delle redazioni digitali (venerdì 5 novembre alle 14.30 - sala conferenze del Museo Regionale di Scienze Naturali). Il keynote di Jurij Krpan, ovvero "La differenza tra esperimento e investigazione nell'arte contemporanea" (Sabato 6 novembre ore 17.00 - sala conferenze del Museo Regionale di Scienze Naturali). E non ultimo il keynote di Bruce Sterling,"La vita accidentale e la morte comica dei media". Un percorso a ritroso lungo il sentiero delle tecnologie che sono state abbandonate, per rivelare incidenti e imprevisti nello sviluppo dei media. Guardando agli errori del passato per cercare di correggere le tecnologie del futuro (Domenica 7 novembre ore 17.00 - sala conferenze del Museo Regionale di Scienze Naturali).

Il programma completo del Festival può essere consultato sul sito ufficiale: www.toshare.it
Il Piemonte Share Festival è anche su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Piemonte-Share-Festival/99478885644
e su Twitter: http://twitter.com/sharefestival

Federico Ugolini

Letto 5107 volte
Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.