Visualizza articoli per tag: AperInDanza

Venerdì, 13 Dicembre 2019 14:32

AperInDanza 2019

Martedì 17 dicembre alle 18:45, l'Ass. Cult. SalAgnini (viale Adriatico 136-zona Montesacro), ospiterà nei suoi spazi ad AperInDanza 2019. 
Ad aprire la serata sarà 66°36'39'', coreografia di Margherita Dotta con le ragazze del corso di danza  contemporanea di SalAgnini. 
A seguire, verrà presentata in anteprima La claque, performance di Leonardo Maietto in collaborazione con l'Opificio in Movimento  (dir. art. Diana Florindi), con i danzatori partecipanti al progetto di residenza coreografica "Peccati di Chore". 
Il tutto sarà accompagnato  da un aperitivo offerto dall'organizzazione. 
Ingresso a offerta libera. 
 
SINOSSI 66°36'39''Il capitano Edward Kean è un cacciatore di iceberg, l’oro bianco del Polo Nord. Con la sua ciurma spara colpi di fucile a grandi blocchi di ghiaccio, per estrarne acqua particolarmente pura, venduta poi sul mercato per cosmetici e alcolici. 66° 36’ 39’’ è un diverso modo per vivere il Natale, al di fuori delle logiche del consumismo occidentale ma vicino ai luoghi freddi, ghiacciati e innevati. È un viaggio verso il parallelo del Circolo Polare Artico, dove le festività invernali non vengono rappresentate con le lucernarie che invadono le città occidentali, ma divengono visione esperienziale nel loro habitat naturale ancora per poco in vita.
SINOSSI LA CLAQUE: Attraversare 2000 anni di storia mantenendo la  sua forma ed essere in grado di assumere diversi significati.

È uno  dei primi gesti che abbiamo appreso da bambini. 

Ci troviamo spesso all’interno  e siamo presi da un’irrefrenabile voglia di condividerlo con le persone a noi vicine. 

Si  dice che  provenga da un impulso incontrollato  e che sia nato  dalla necessità di liberarlo fisicamente.

È stato  strumentalizzato nonostante sia stato in grado di mantenere la sua essenza.

Ma vi siete mai presi 10 minuti del vostro tempo per osservarlo?  

Pubblicato in News Partner

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti