Suoni in Testa alla Città dell'altra economia

“SUONI in TESTA”

Città dell’Altra Economia – CAE

volge al termine con

NOBRAINO + TRINITA’

Tiriamo le somme…

Quasi due mesi di programmazione, 29 serate in musica, più di 10 nomi del panorama musicale internazionale, oltre 10 000 partecipanti, sono solo alcuni dei numeri che hanno segnato “SUONI in TESTA”, la rassegna della Città dell’Altra Economia – CAE che ha riportato la musica negli antichi spazi restaurati del Campo Boario di Testaccio.

 

La rassegna, attraverso una programmazione disegnata ad hoc per lo spazio entro il quale si colloca, unendo alla musica e al divertimento tematiche dal forte impatto sociale (il 20 giugno è stata la giornata mondiale del rifugiato, in scena Giobbe Covatta / il 29 giugno è stata la giornata contro le mafie, in scena i 99 Posse) ribadisce che anche la cultura e l’intrattenimento possono essere equi e sostenibili.

 

La Città dell'Altra Economia è uno dei primi spazi in Europa interamente dedicato a quelle pratiche economiche che si caratterizzano per l'utilizzo di processi a basso impatto ambientale, che garantiscono un'equa distribuzione del valore, che non perseguono il profitto e la crescita a ogni costo e che mettono al centro le persone e l'ambiente. La Città nasce come luogo di promozione di tutta l'altra economia romana, offrendo alle realtà del settore spazi espositivi, luoghi di incontro, formazione, ricerca e sviluppo.

Dal 12 giugno, e fino al 26 luglio, l’intero percorso è stato costruito e messo in piedi con le sole forze della Città dell'Altra Economia insieme alla collaborazione delle più importanti realtà musicali e produttive della città, tra le quali Ausgang, Rising Love, Scuola Popolare di Musica di Testaccio, Villaggio Globale e Saint Louis College of Music. Non ci sono stati finanziamenti pubblici.

Nonostante il grosso impegno economico, la politica della sostenibilità è rimasta tale anche nei costi per il pubblico, altrettanto “equi e sostenibili” (a parte alcune serate gratuite, la media del costo dei biglietti era tra i 5 e i 10 euro).

Un grande sforzo per il Consorzio CAE che è stato fortemente ricompensato dalla possibilità di restituire un luogo come quello dell’ex mattatoio di Testaccio ai cittadini: la Città dell'Altra Economia è un bene pubblico a disposizione di tutta la città.

 

I CONCERTI ANCORA IN PROGRAMMA:

venerdì 19 luglio

MArteLabel festeggia il Premio come Miglior etichetta indipendente assegnatole dal MEI 2012: Nobraino + Dellera & D’Erasmo + Underdog + Petramante

sabato 20 luglio

MArteLabel festeggia il Premio come Miglior etichetta indipendente assegnatole dal MEI 2012Management del dolore post – operatorio + Giacomo Toni + Inbred Knucklehead + Marzia Stano aka UNA

lunedì 22 luglio

AIAB, Spazio Bio e Consorzio CAE presentano Trinità in concerto (alias Roberto Angelini, Diego Bianchi - "Zoro" – e Giovanni Di Cosimo) per festeggiare i 25 anni di AIAB (Associazione Italiana Per l’Agricoltura Biologica).

venerdì 26 luglio

SuperFunk Roma presenta SuperFunk Summer Party Edition: TURI + DJ STILE + Corry X + Slump Aka SoulFood + Ciccio Dee Mario + Dj TrickBabe

GLI ARTISTI

NOBRAINO: Reduci da oltre 100 concerti da marzo 2012 ad oggi, la band romagnola capeggiata da Lorenzo Kruger prosegue nel tour del “Disco d’Oro”. Comune denominatore della serie dei loro ultimi live è il tutto esaurito di molte delle venue coinvolte; dall’ Auditorium Parco della Musica di Roma alle 3 date siciliane di dicembre scorso, passando dall’ Auditorium Flog di Firenze alla data zero del Locomotiv Club di Bologna. Questi e molti altri sold out in giro per l’Italia hanno caratterizzato il tour 2013. Il live, come sempre, resta uno dei migliori e più adrenalinici del circuito rock italiano.

 

DELLERA: progetto parallelo di Roberto Dell’Era, bassista degli Afterhours, in rotazione con il secondo singolo di “Colonna Sonora Originale” sua prima release solista.

Ad accompagnarlo dal vivo in questo suo ennesimo viaggio i Judas e Rodrigo D’Erasmo (anch’egli membro degli Afterhours). Live dal suono british, narra in musica il percorso artistico intrapreso da Roberto nelle esperienze inglesi, durante le registrazioni dell’album, e in quelle italiane in una seconda fase, affiancato da Tommaso Colliva.

 

UNDERDOG: è un nome, una suggestione, un progetto che prende spunto dalla biografia di Charles Mingus “Beneath the Underdog”. L’obiettivo è una miscela ritmica di sonorità diverse tra loro e molteplici stili che trovano ispirazione (tra gli altri) in Kurt Weill, Nick Cave, Tom Waits e nell’elaborazione musicale di gruppi come Einstuerzende Neubauten, Brainiac, Primus. La musica degli Underdog è un gioco di contrasto tra una voce maschile schizofrenica e nasale e un cantato femminile angelico e bellissimo.

 

PETRAMANTE: hanno pubblicato a febbraio il loro ultimo disco “Ciò che a voi sembra osceno a me pare cielo”sotto la guida di Paolo Benvegnù. Definiti spesso come canzone d’autore, rivelano anche una vena più feroce in un perfetto bilanciamento tra leggerezza e complessità.A casa loro si cena, si beve e si produce vino, si dipinge, si scrive, si girano i video delle canzoni e delle ricette culinarie che la band diffonde in rete sul proprio canale youtube. Il loro singolo “Implodo” é inserito nel catalogo multimediale “Io e l’altro”, uscito per Fonopoli con la supervisione artistica di Renato Zero.Paolo scrive, canta, suona diversi strumenti, condivide con loro mesi di vita e il prezioso fonico Michele Pazzaglia.Notevole anche il contributo di Lorenzo Corti alla chitarra, Guglielmo Ridolfo Gagliano al violoncello e Laurence Cocchiara al violino.

 

MANAGEMENT DEL DOLORE POST OPERATORIO: Noti per la controversa esibizione al concerto del Primo Maggio 2013, i Made Dopo hanno esordito nel 2012 con Auff!!, che si piazza tra i 10 migliori dischi della speciale classifica Audiocoop del 2012. Il live di grandissimo impatto del quartetto abruzzese ha raggiunto ormai una maturità che li inserisce di diritto tra le migliori realtà indie-rock del panorama nazionale. In cantiere la lavorazione della prossima release (uscita prevista per il prossimo autunno).

TRINITÀ: senza articolo, sono Roberto Angelini (steel guitar e molto di più), Diego Zoro Bianchi (percussioni e molto di più), Giovanni Di Cosimo (tromba e molto di più). Ma possono essere più di tre, come successo nei due concerti fin qui realizzati. Esordiscono ufficialmente il 13 luglio al Teatro Valle Occupato, con la partecipazione di Elamadonna (Ilaria Graziano). Si ripetono il 30 luglio all'ex Cinema Palazzo Occupato. Con loro, oltre a Elamadonna, anche Tobago (Niccolò Fabi). Suonano un mix lento, veloce, improvvisato, soprattutto.

 

 

 

 

 

 


 

 

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.