Kant vs Dylan Dog - Sblocca il video su Musicreleaser

Nuovo singolo e videoclip per gli Area765 che affidano ai fan e agli utenti del web il compito di “sbloccarlo”. Nel 2013 è in arrivo il nuovo tour 

kantvsdylandog

E’ “Kant Vs Dylan Dog” il nuovo singolo estratto da Volume Uno, l’ “opera prima” degli Area765 (ex Ratti della Sabina), un brano che profuma di attualità e allo stesso tempo di nostalgia verso il passato, nostalgia di “biciclette, estati infinite, di ghiaccioli e di gite” ma anche delle odierne occupazioni, delle ansie e delle speranze delle nuove generazioni.

Al singolo è associato un videoclip che la band ha deciso di lanciare in un modo particolare grazie ad un nuova piattaforma di marketing digitale e social italiana pensata per i musicisti e le etichette discografiche indipendenti, Music Releaser. Il rilascio del video, infatti, sarà legato ad una Campagna, un gioco che coinvolgerà attivamente i fan e che avrà come oggetto proprio il videoclip e due contenuti speciali in free download. Attualmente è disponibile solo un teaser di 30 secondi e l’accesso completo a tale contenuto costituisce di fatto il premio di cui la community potrà usufruire contribuendo a raggiungere il “Goal” con una serie di azioni stabilite dalla band. E’ possibile accedere alla campagna visitando la pagina www.musicreleaser.it/area765.

IL VIDEOCLIP

Le riprese del videoclip sono state realizzate esattamente una settimana prima che iniziassero le “OKKUPAZIONI” da parte degli studenti degli istituti pubblici. Quasi una premonizione!

Nelle parole di Stefano Fiori, autore e voce degli Area765: “alla base delle immagini c'è un concetto di VIOLAZIONE piuttosto che di occupazione. Per questo lo sfondo è una scuola deserta con le classi vuote. Per questo l’”istituzione” lavagna diviene uno spazio di libera espressione dove scrivere il testo di una canzone mentre la cattedra e i banchi si trasformano in un palco per  un live.”

Il videoclip è stato interamente girato (salvo qualche ripresa in esterna) all’interno di un'aula liceale (Liceo Scientifico “Lorenzo Rocci”) in piena Area765 (Passo Corese) senza volutamente apporre alcun miglioramento scenografico, proprio per mostrarla così com’è.

C’è Kant, ma c’è anche Dylan Dog, simboli più o meno amati da chi frequenta le superiori (17 anni è l’età del protagonista), c’è la leggerezza della nostalgia verso il passato e l’inconsistenza del presente dove “annusare l’aria” per capire “da dove arriva il vento” è l’unica forma di resistenza.

Ricercata e voluta è la continuità con il precedente videoclip “Galleggiare” (primo singolo estratto da Volume Uno, 2012), nei colori e nei “lineamenti” dei protagonisti, nonostante la differenza d’età.

 

VOLUME UNO (2012) – alcune recensioni

“Sette episodi ben concepiti e confezionati nei quali l’energia e la ricchezza degli arrangiamenti vanno a braccetto con melodie non banali, verve pop, testi sospesi fra delicatezza e profondità”

Federico Guglielmi, Mucchio Selvaggio

 "Sette tracce finemente arrangiate, […] caratterizzate soprattutto dalla forza dei testi, mai banali per la scelta lessicale, intonati con voce calda, su un tappeto musicale a tratti rock, a tratti folk, ma sempre dal sapore leggero italiano."

Marialuisa Ferraro, Rockambula 

“Questo disco mostra sicuramente la bravura degli Area765 attraverso la melodia accattivante della loro musica e dai testi dal linguaggio semplice ma mai banale. Un EP che si lascia ascoltare con piacere”

Luigi "dj elleffe" Formica, Indie For Bunnies

 “Un ottimo lavoro quello degli Area 765, che pur toccando in quasi tutte le sue tracce i temi della vita e del tempo che scorre, non è per niente banale, sia nelle melodie che nei contenuti. Bei giri armonici e testi coinvolgenti: ottimo lavoro!”

Annalisa Lagrasta, I Think Magazine

“l primo singolo estratto, ‘Galleggiare’, ha subito messo in luce le indubbie qualità della band reatina, che non si limita a galleggiare, ma emerge e spicca con un sound nuovo, fresco e in linea con i tempi. Le sonorità elettriche, infatti, sono smussate ed arricchite dalla morbidezza di alcuni preziosismi acustici, che permettono alla voce principale di accarezzare l’udito degli ascoltatori e renderli partecipi della magia”

Radio Gramax

“Nel frattempo non possiamo far altro che ascoltare e riascoltare i sette brani intensi di Volume Uno. Promossi.”

Net1News

 “Volume uno” suona davvero bene, senza tradire le aspettative di coloro che già conoscevano il valore di questi musicisti, per quanto impegnati su altri fronti musicali.”

Vittorio Lannutti, La Scena

 “E’ bella musica. In fondo è “questione di canzoni”: di belle canzoni. Un disco inconfondibile per eleganza, ricercatezza e bellezza, nascosta ma sempre pronta a splendere. Scopritelo tutto ed in tutte le sue sfumature. Lasciatevi andare.”

Let Love Grow

 

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.