Bluemotion - Sola

Angelo Mai - venerdì 18 maggio alle 22.45

SOLA

di Bluemotion
ideazione e regia Giorgina Pilozzi 
con  Sylvia De Fanti, Francesco Forni, Davood Kheradmand, Roberta Lena, Laura Pizzirani
musiche Francesco Forni
assistente alla regia Elettra Mallaby
suoni Paolo Panella
assistenza tecnica Simone Bucri

comunicazione e organizzazione Valentina Fanelli, Lauretta Pilozzi, Gian Marco Di Lecce 
una produzione Angelo Mai + Bluemotion 
con il sostegno di Motus, Lacasadargilla, Fattore K 


Sofocle nel suo Tereo, e poi Ovidio nelle Metamorfosi, raccontano il mito di Procne
e Filomela, una trama fitta di violenza e abuso, come il ricamo che una delle due tesse
disperatamente per raccontare cosa le è accaduto quando le viene tagliata la lingua.
Ragion di Stato che diventa oppressione, desiderio che si trasforma in ossessione,
terra straniera poi desolata, può un corpo vivere tutto questo?
Possiamo noi raccontarlo? Procne e Filomela sono la nostra partenza, insieme a Tereo,
va bene. Ma cosʼè un mito?
Lʼimmagine obliqua di una verità indesiderata che si riverbera attraverso il tempo –
risponde Wertenbaker nella sua riscrittura di questa storia, The Love of the Nightingale.
Cosa vuole una donna? E un uomo? Possiamo noi, ancora, parlarci tra uomini e donne?
Come sgomberare il campo dalla violenza che ha segnato la nostra relazione
prima ancora di conoscerci? Possiamo noi, tutti, noi, tutte, dire una parola nuova,
che ci accenda un fuoco comune che protegga la bellezza dei nostri corpi
dalla desolazione dellʼabuso e dalla sua solitudine?
Quale metamorfosi sceglieremo per sostituire al sangue la nostra sete del nuovo mondo
che non può più aspettare?

[FESTIVAL TEATRI DI VETRO 6]
a seguire PSYCH(o)EDELIC BLUEMOTION PARTY
[cinematic rock, emotional soundscapes & tutto il resto del PUNK]
TEATRI DI VETRO | Roma
Festival delle arti sceniche contemporanee | Sesta edizione
ASSALTO AI LIMITI

Durata 55 minuti
Prezzo evento 7 euro
LINK CONSIGLIATI: 
www.teatridivetro.it

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti