Per le donne irachene un seminario internazionale sul diritto di famiglia

PER LE DONNE IRACHENE UN SEMINARIO INTERNAZIONALE SUL DIRITTO DI FAMIGLIA

A Roma, il 30 e 31 Maggio prossimi, nell’Aula Magna dell’Università di Roma Tre (via Ostiense 159), si terrà il Seminario internazionale sul tema “La condizione giuridica della donna: il diritto di famiglia”, rivolto ad esponenti del mondo femminile e delle Istituzioni dell’Iraq. L’importante progetto formativo e di scambio di conoscenze vedrà la partecipazione di un prestigioso panel di relatori esperti giuridici iracheni, italiani ed europei, che affronteranno il tema dei diritti delle donne in Iraq, partendo dall’evoluzione legislativa, dal sistema giudiziario civile e penale in Italia ed Europa e dalla realtà giuridica irachena; i diritti civili e politici, l’evoluzione del diritto di famiglia, l’assistenza e la sicurezza della donna nel lavoro, la protezione penale contro le violenze.

Alcuni dei nomi: Safia Al Souhail ed Intisar Al Jubouri, entrambe membri del Parlamento iracheno; Kurdo Omar Abdullah, a capo dell’Antiviolenza contro le donne alla direzione del Ministero dell’Interno iracheno; Barween Mohammed, Vice Direttore Generale dell’Iraqi Civil Society Registration Office a Baghdad; Maha Al Sakban, direttore del Centro Diritti della Donna; Houzan Mahmoud di OWFI (Organization of Women’s Freedom in Iraq); Kasim Abdula Jasim, avvocato del Ministero della Donna Iracheno; Simone Ovart, presidente Comitato Nazionale UN WOMEN Italia.

Degli italiani: Francesca Brezzi, docente di Filosofia Morale all’Università Roma Tre e delegata del Rettore per le Pari Opportunità; Marisa Ferrari Occhionero, professore straordinario di Sociologia all’Università La Sapienza di Roma e membro dell’Osservatorio Interuniversitario sugli Studi di genere, Parità e Pari Opportunità; Laura Guercio, presidente di Law; Paolo Iorio, avvocato, già presidente di Avocats Sans Frontières; Girolamo Lanzellotto, presidente del Tribunale di Terni; Vilma Passamonti, giudice del Tribunale di Viterbo; Alfonso Sabella, giudice penale del Tribunale di Roma.

Il Seminario è promosso e organizzato da MINERVA, la società cooperativa con esperienza trentennale sulle tematiche femminili nazionali e internazionali, in collaborazione con LAW (Legal Aid Worldwide), una onlus di avvocati e professionisti dei diritti umani e civili. Il Seminario è parte di un progetto più generale realizzato,

Ministero degli Affari esteri, d NPSG (Non c’è pace senza giustizia), in partnership con l’associazione irachena IAJ (International Alliance for Justice), MINERVA e LAW, e che ha l’obiettivo di promuovere il ruolo culturale e politico delle donne in Iraq, all’interno della ricostruzione democratica in Iraq e dei diritti per tutti.

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.