Il Paese che vorrei

Sabato 5 febbraio 2011 dalle ore 20 30 alle 22 30 il coordinamento provinciale di Libera Roma organizza presso il circolo Arci Rising Love un incontro dal titolo "Il paese che vorrei.

Costruzione di un immaginario antimafia". Laformazione di una cultura della legalità e antimafia passa anche attraverso la
creazione di prodotti culturali che veicolino questi valori. Arte, musica, libri, serate eventi creano modelli di riferimento e un immaginario in cui
riconoscersi. Cosa stiamo facendo per creare, comunicare e diffondere questi nuovi prodotti culturali responsabili, antimafia e contro la corruzione sarà oggetto della conversazione che si terrà prima del concerto della Med Free Orkestra. Ne parliamo con Davide Mattiello dell'Ufficio di Presidenza di Libera, Andrea Satta, cantante dei Tete de Bois, Danilo Grossi, Responsabile Musicale MArte live e Marte Label, Andrea Capalti, Presidente della Consulta Provinciale Studentesca, Federico Gennari, Gioventù Attiva, Gianluca Palma, Rete dei gruppi locali e l' associazione Da Sud, presenta Ferdinando Secchi, referente Libera Roma. Sono invitati tutti i produttori e i fruitori di cultura antimafia. Sarà allestita la mostra di Alessandro de Fini, "Uno sguardo LIBERA emozioni". Segue il concerto della Med Free Orkestra. L’orchestra, nata nel
quartiere Testaccio di Roma, composta da 14 musicisti provenienti da diversi Paesi del Mondo (Senegal, Grecia, Argentina, Ucraina)  vi coinvolgerà in un’ esperienza musicale ricca di influenze mediterranee, jazz, afrocubane, reggae, klezmer ebraico-sefardite e balcaniche. Durante il “Road Concert” si alterneranno molti ospiti e tante inedite sorprese, tra cui Andrea Satta voce dei Tetes de Bois, Nando Citarella, Ernesto Bassignano (conduttore Radio Rai 1 “Ho perso il Trend”) e Vincenzo Ostuni (Poeta). La serata si concluderà con un Djset degli Int3rcity Slow Mood Dj Alessandro Riviello.
Ingresso libero con tessera arci fino alle 22:00(Dalle 22:00 5 euro + tessera Arci 2011)

Questo è il link dell'evento su FB
http://www.facebook.com/event.php?eid=147640741960423


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti