Visualizza articoli per tag: Recensioni

Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:45

Klaxon _ Brutti sporchi e cattivi

Brutti_sporchi_e_cattivi_defCD MUSICA- Basso, chitarra, batteria: una sola voce che urla. Ecco i Klaxon, in tutto il loro splendore punk rock, che con Brutti, sporchi e cattivi danno un bel vibrante, energico contributo alla scena underground italiana.

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:40

Underdog_Keine psychotherapie

cover_underdogCD MUSICA- Sarà quella sana psichedelia. Sarà l’isteria che in fondo è in ognuno di noi. Sarà che tra luce ed ombre il confine è sottile. Ma in Keine psychotherapie la normalità è meglio lasciarla fuori la porta. Keine psychotherapie è uno di quegli album che lascia perplessi. Ti lascia quel dubbio, quella domanda che continuerà a ripetersi negli ascolti: è esagerazione o genialità?

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:38

Daniele Babbini_ Sono cose che succedono

sonocosechesuccedonocoverCD MUSICA- Sono cose che succedono, questo è il titolo, dannatamente ironico e quanto mai attuale, del nuovo lavoro di Daniele Babbini.
Nato per la One E Music e distribuito in Italia dalla EMI, è un disco che si piazza tra il sacro e il profano addolcendo con un pò di sana ironia, tematiche di grandissima attualità come il precariato.

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:30

A.Vitale, 24 racconti e mezzo

A.Vitale_24raccontiLIBRI- Dice Amedeo Vitale nell’introduzione di 24 racconti e mezzo, che è un po’ una sorta di spiegazione del libro: “L’idea è stata raccontare. Raccontare i miei viaggi con le immagini e immaginare dei racconti che avessero dentro quelle immagini […] 24 racconti e mezzo, 24 foto e mezza; sensazioni e suggestioni che volevo condividere”.

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:21

A. Ferrero, Rubò sei cervi nel parco del re

Rubo6CerviLIBRI- Antonio Ferrero presenta il suo terzo libro, Rubò sei cervi nel parco del re, dopo Busnùnc (2004) e L’importante è sentirsi sempre a contatto (2005).
Un testo che sin dall’inizio desidera mettersi in comunicazione con quella musica cantautoriale italiana, Il titolo infatti recupera un testo di De Andrè, che ha fatto della poesia uno strumento cinico di analisi della contemporaneità.

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:14

UP, regia di Pete Docter e Bob Peterson

up2CINEMA- Up, decimo capolavoro della Disney Pixar, dopo aver aperto il sessantaduesimo festival di Cannes è arrivato trionfalmente anche nelle sale italiane. Il film di animazione racconta la storia di Carl Fredricksen, un anziano venditore di palloncini caduto nella depressione più nera dopo la morte dell’amata moglie.

Pubblicato in Recensioni

happy_go_luckyCINEMA- Poppy (Sally Hawkins), una giovane ed euforica insegnante delle elementari, decide di prendere lezioni di guida; questo, una volta a settimana, ovvero: ogni sabato.
Vi chiederete: “…E allora?” purtroppo, è ciò che continuerete a chiedervi per le due ore successive all’inizio del film.

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:00

L’onda, regia di Dennis Gansel

untitledCINEMA- Un liceo tedesco dei giorni nostri, un giovane insegnante Rainer Wenger (Jürgen Vogel) ed un seminario; tre ingredienti apparentemente innocui che daranno vita ad una vicenda che diviene monito per noi che la osserviamo.

Pubblicato in Recensioni
Domenica, 18 Ottobre 2009 15:59

Melissa Ciaramella_ Nessuna forma ingenua

CiaramellaCD MUSICA- Di questo Ep, autoprodotto e presentato in occasione della Notte Bianca di Roma del 2007, colpisce a fondo la voce tenera eppure così tenace di Melissa Ciaramella. Rimane il titolo, davvero emblematico: Nessuna forma ingenua.

Pubblicato in Recensioni
Domenica, 18 Ottobre 2009 15:15

FeV_ Corto Maltese

FeV-1CD MUSICA- Memorie, Cappuccetto rosso, stragi e sangue. C’è un unico colore e una lezione di storia in Corto Maltese. La maestra? Quella musica col pugno alzato che combatte ancora armata di falce e vinello: i FeV.

Pubblicato in Recensioni
Pagina 5 di 13

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti