Nicolas Aldo Parente presenta Para Amar

copertina_para_amarEsce il 28 ottobre Para Amar (MArteLabel 2009), il primo album ufficiale di Nicolas Aldo Parente, il cantautore/falegname, che da anni collabora la sezione Letteratura di MArteLive.

Mercoledi 28 ottobre al Contestaccio si chiude il primo capitolo di una bellissima avventura iniziata quasi 4 anni fa a San Lorenzo durante uno dei primi reading di LetteraturaViva al Verde Milonga... senza microfoni o casse, reading urlati e ad accompagnarci i racconti e le melodie di Nicolas.

Il disco edito da MArteLabel è nato dalla collaborazione con Angelo Elle (WorkSoundRecords) e grazie al prezioso contributo del pubblico di Nicolas che ha aderito al "Finanziamento Popolare del disco" lo scorso 2 aprile allo Spazio Morgana. I fondi raccolti quella sera e il contributo e lavoro di MArteLabel e Angelo Elle hanno permesso la realizzazione di questa particolare opera prima che alterna pezzi strumentali a giochi di parole in italiano e bellissime canzoni in castigliano come "Para Amar" che da anche il titolo al Disco.

L'appuntamento per tutti è mercoledi 28 ottobre al Contestaccio di Roma in via di Monte Testaccio 65/b a partire dalle 22.00. I "finanziatori" potranno ritirare le loro copie del disco che sarà disponibile alla vendita anche al pubblico presente.

 

Il finanziamento popolare del disco

In una bellissima serata del 2 aprile 2009 Nicolas si è esibito un concerto speciale allo Spazio Morgana di Roma.
In occasione della serata venne lanciato il finanziamento popolare del disco. Un grazie speciale va quindi ai “cooproduttori” del disco:

Alberto Falconieri,Alessandra Faedda, Alessandro Lupo, Alessio Di Martino, Annarita Ovidi, Antonia Fazzini, Antonio Gnisci, Claudia Bonanni, Cristina Echer, Donatella Bonavita, Edyth Cristofaro, Emanuela Fasano, Federica Cipollone, Gianni Falconieri, Giorgia Castiglione, Giulia Calaprice, Giuseppe Russo, Leone Antenone, Lisa Urbano, Lucia Prasciolu, Luigi Aversa, Lugi Lupo, Maria Aielli, Maria Teresa Petroselli, Mr Wood, Monia Binni, Mimma Palumbo Siano, Paola Paolinelli,  Patrizia Falconieri, Riccardo Tondi, Rita Donato, Rita Spierto, Roberta Pisu, Sergio Suozzi, Simona Delli Colli, Stefano Pezzotti.

 

Chi è Nicolas Aldo Parente
Nicolás Aldo Parente Falegname/Cantautore, figlio di italiani, emigrati nel dopoguerra a Buenos Aires in Argentina. A vent’anni intraprende il primo viaggio in Europa girovagando e suonando un anno nei locali delle città che visitava, ma anche nelle strade e nelle piazze. Tra le più varie esperienze, approda a Thule (Groenlandia)… in una base Nato... sempre suonando. Nel 1985 decide di cambiare paese e di trasferisi in Italia stabilendosi infine a Roma, dove attualmente risiede e lavora dal 1997 in un laboratorio di falegnameria artigiana in cui si divide tra la passione per la musica ed il costruire con il legno tra polvere, trucioli, microfoni, scritti e note. I suoi vicini alternano la loro pazienza ad ascoltare lo stridente suono della sega circolare al continuo reiterare delle note dell’ultimo pezzo che non si stanca di riprovare. Nel 2002 inizia a partorire le sue prime canzoni, inizialmente in castellano (la sua lingua madre), poi in italiano, la lingua delle donne che ha amato e sempre nel 2002 sperimenta una nuova accordatura per la chitarra classica, ottenuta variando l’ordine delle corde e l'altezza del suono. -"Le canzoni che ho composto le ho mano mano raccolte in CD, artigianali anch’essi. Nel 2002 Higos amos, nel 2003 Ojosrojos, nel 2004, 45 primaveras e nel 2005 camino de ida. Nel 2006 prevede di completare il quinto disco che si intitolerà Canto rodado se non cambio idea nel frattempo.-" Dal 2006 collabora attivamente con lo staff del MArteLive esibendosi durante le serate di LetteraturaViva nei locali della capitale e sempre a settembre 2006 ha partecipato come ospite al XIII° Festival del Teatro Urbano.

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.