CortiCircuito festeggia Superga Cinema!

absinthe_logoSuperga Cinema diventa associazione culturale, CortiCircuito celebra l’evento con una rassegna speciale di Corti e VideoClip - 8 aprile, ore 20.30 – Absinthé ( via Francesco Negri 39/41)

Questa settimana “CortiCircuito” attende appassionati di cinema, talent scout e giovani autori mercoledì 08 aprile alle ore 20:30, presso l’Absinthé Pub. La consueta serata di selezione dei corti in previsione del concorso, cederà infatti il posto a una notte di festa dedicata alla nascita di Superga Cinema associazione culturale.

Per l’occasione la sezione cinema di MArteLive proietterà tutti i migliori corti presentati nelle edizioni passate insieme ai VideoClip dei Biorn, Nobraino, Freak Out!, Underdog, Nathalie.

Programma:
•    MONDI SIMULTANEI di Mauro Pace, 6' , surreale
Irreale, impossibile e infinito. Sono queste le sensazioni che l'autore vuole trasmettere.
Con queste stesse parole si potrebbero descrivere i quadri di Escher, fonte di principale ispirazione di questo corto. Da una goccia d'acqua, simbolo di ciclicità, un risveglio inaspettato porterà la protagonista tra mondi che stanno nel suo subconscio.

•    IN AMORE di Andrea Menghini, 12' , commedia
Alberto e Mara sono due trentenni che vivono insieme e che, a differenza dei loro coetanei, coltivano i propri hobby e si amano molto, ma accade l'imprevisto che forse segnerà per sempre i nostri due protagonisti...

•    ELME di Andrea Clapier, 6'23'', drammatico
Una bimba che riceve da un personaggio misterioso un manoscritto intitolato “Elme”.
Anni dopo, la bimba ormai donna mette in scena un    film tratto proprio da quel manoscritto.

•    DRESS di Alessandro Palazzi, 11' , commedia
Piccoli frammenti di storie senza volti tirano le fila di un oggetto     inanimato, un vestito…

•    33 SECONDI di Massimiliano Davoli, 17'36'' , drammatico
4 personaggi: Un attore, una spacciatrice, un nerd, un ispettore d’ igiene.
Nessuno di loro conosce l’ altro. Ognuno vive la propria giornata in modo diverso, con stili e obbiettivi     opposti, ma ciascuno di loro influenzerà i fatali 33 secondi in cui tutti si ritroveranno in un tragico     finale. Un cortometraggio sul destino, sugli stili di vita e sulla relatività del tempo.

•    APPUNTI PER UNA RICOSTRUZIONE di Alessandro Turchi, 10', docufiction
Video- Appunti in un percorso dell'immagine che sta a metà tra un     cortometraggio di finzione e il documentario. Un primo studio sul tema "Terremoto e Ricostruzione", che vede la luce il giorno del 99° anniversario del terremoto che il 28 Dicembre del 1908 devastava Messina. Dal panorama desolante di una città che, con indifferenza, si lascia scuotere da grande e piccoli terremoti senza esserne troppo scossa, l'obiettivo di una telecamera restituisce, con uno sguardo quasi incredulo, un groviglio di sensazioni e domande che hanno voci antiche ma dissonanze del tutto moderne.

•    IL MALE ASSOLUTO di Francesco Colangelo, 10'30'', drammatico
Un unico piano sequenza per raccontare  dieci minuti, ma anche quarant'anni di vita di Francesco, attraverso l'elaborazione di una violenza familiare subita e poi dominata.

•    UNA GOCCIA DI SABBIA di Roberto Grifoni e Andrea Vaccarella, 8'20'', drammatico
Dopo aver visto alla tv un documentario sui cambiamenti climatici, Alex,     comincia un viaggio onirico alla ricerca di acqua. Il protagonista, simbolo di una generazione in cui convergono interrogativi e paure, è vittima e carnefice. Nello stesso tempo. Incarna da una     parte il nostro pianeta, continuamente sottoposto alle torture dell’umanità, e dall’altra l’umanità  stessa, che disperdendo gas mortali distrugge e fagocita il pianeta. Fino a prosciugarlo. E a non trovare nient’altro di meglio da bere che una goccia di sabbia.

•    LA CLAUSOLA DEL CAFFE di David Petrucci, 7'34'', thriller
Corto realizzato interamente in 48 ore per il 48HFP Festival. Vincitore "BEST USE       OF LINE" 2008

•    PURCHE’ LO SENTA SEPOLTO di Gianclaudio Cappai, 18', drammatico
Un brandello di famiglia sullo sfondo di una natura latente e stagnante come le giornate di Samuele, un bambino schizofrenico disorientato dal lutto paterno e desideroso di sperimentare puntigliosamente un     riavvicinamento al padre. Lo asseconda Fabrizio, un uomo che tutti i giorni procura al piccolo gli animali morti necessari allo scopo. Con l’innocenza pura e sconsolata, tipica dei bambini, Samuele si illude di rimanere meno solo.


L'ingresso alla serata è gratuito.

Per maggiori informazioni o per le iscrizioni visitare il sito web www.martelive.it


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti