Vincenzo Capasso e Michele Costagliola Di Fiore dal viaggio della mente ai dogmi ideologici al MArteLive

Sabato 7 giugno nell’Area Verde del Lido Kammel di Mondragone (CE) si sono esibiti gli artisti finalisti per la regione Campania del MArteLive: i vincitori delle rispettive categorie accederanno alla finale nazionale prevista per Settembre a Roma.

Oggi è la volta di fotografia: i vincitori sono Vincenzo  Capasso e Michele Costagliola Di Fiore

capasso2

Vincenzo, napoletano, classe 88, con la curiosità di osservare e vedere in silenzio quello che gli succede intorno. Espone “Voyage”, un viaggio che non è una meta, ma un percorso, come lui stesso dice “Uno spostamento che si compie da un luogo di partenza a un altro relativa

mente distante dal primo. Il viaggio si distingue per i mezzi con cui ci si sposta: può avvenire con mezzi di trasporto (pubblici o privati, come automobili, motocicli, treni, aerei, navi, biciclette, ecc.), o anche a piedi”. Il viaggio di Vincenzo Capasso non è solo un percorso materiale, è “abbandono, ricerca interiore, desiderio, pensiero, azione”.

Il progetto racconta azioni e ritratti colti durante i viaggi e spostamenti quotidiani attraverso i mezzi pubblici della città di Napoli e per questo conserva la spontaneità e genuinità del soggetto e dell'azione.

costagliola df1

Michele, napoletano anche lui, classe 78, presenta "il divino tradito dal vino", libera interpretazione del  "Corpus Domini", corpo divino e divinato.

Il lavoro mostra alcuni passaggi della vita di un personaggio che ha generato tanto amore quanto odio tra i popoli.Le immagini realizzate non mirano a desacralizzare la figura del Corpus Domini ma a sostituirla con quella del corpo di ogni uomo, lasciando trapelare una visione ironica nei confronti delle credenze ideologiche.

La BiennaleMArteLive 2014 si svolgerà dal 23 al 28 settembre e coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti a giugno in 43 location differenti e vedrà la partecipazione di  oltre  900  artisti tra “guest” ed emergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione d’Italia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro in perfetto stile MArteLive.

Non resta che attendere i nomi degli altri finalisti regionali e prepararsi al grande evento di settembre.


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti