Underdog al Caffè Latino di Roma

Inizia il ciclo di presentazioni di "Keep Calm" (Altipiani/MArteLabel), secondo album degli Underdog. Il 24 novembre al Caffè Latino di Roma e il 30 novembre all'Arterìa di Bologna. 

24 novembre – Caffè Latino – Via di Monte Testaccio, 96 – Roma - Inizio concerto alle 23,00 – ingrsso 5 € con consumazione o 10 € con free drink

30 novembre – Arterìa –Vicolo Broglio, 1/e – Bologna – ingresso gratuito entro le 22:30, dopo 5 euro 

Un disco di dodici tracce che fonde le sonorità rock vicine alla psichedelia a lontane influenze jazzistiche, per dar vita a un sound schizofrenico giocato sull’alternanza di due voci opposte : quella femminile ed eterea di ‘Basia’ e quella nasale e graffiante di Diego. Il tutto cantato principalmente in inglese.

Dopo quasi quattro anni dall’uscita del primo disco, Keine Psychotherapy, gli Underdog tornano sui palchi con nuovi brani e un nuovo disco in uscita il 15 novembre. 

La serata prenderà il via alle 20 con aperitivo fino alle 22. Successivamente Diana Azzurra Tejera presenterà il suo disco/libro edito Mondatori e alle 23 circa saliranno sul palco gli Underdog.

Per maggiori informazioni sulla band vi invitiamo a visitare il sitowww.martelabel.com o la pagina facebook https://www.facebook.com/underdogband


BIOGRAFIA

Underdog è un nome, una suggestione, un progetto che prende spunto dalla biografia di Charles Mingus “Beneath the Underdog”. 
L’obiettivo è una miscela ritmica di sonorità diverse tra loro e molteplici stili che trovano ispirazione (tra gli altri) in Kurt Weill, Nick Cave, Tom Waits e nell’elaborazione musicale di gruppi come Einstuerzende Neubauten, Brainiac, Primus.
La musica degli Underdog è un gioco di contrasto tra una voce maschile schizofrenica e nasale e un cantato femminile angelico e bellissimo.
Il gruppo nasce e si evolve in forma aperta: collaborazioni e rivisitazioni dei brani avvengono di continuo, facendo perno sull’ideale jazz e sul concetto artistico di performance. Ogni voce e suono del gruppo si accosta ai brani in modo fine ed istintivo, premiando sia l’armonia che il rumore, Così paradossalmente nasce la struttura di ogni brano: teste che suonano e rifiutano i dogmi.
Dopo il successo di critica e pubblico del primo lavoro “Keine Psichotherapie” (2009), è in uscita a Novembre 2012 “Keep Calm” secondo album della band, anticipato a Settembre dall’ EP digitale “Empty Stomach” 
Immagini estreme e suoni violenti a creare atmosfere brutali e totalizzanti di un disco in cui gli strumenti sono stati d’animo, ombre e sensazioni che si incontrano.

Dal 2007, anno in cui vincono il concorso MArteLive, in poi saranno molti i ricoscimenti e le collaborazioni importanti della band. Il loro primo videoclip ufficile “Spectra” (singolo tratto da “Keine Psychotherapie”) entra in rotazione su Music Channel e vince il premio miglior videoclip al Meeting delle Etichette Indipendenti. Firmano un contratto discografico con Altipiani Records in cooproduzione con MArteLabel. Nel 2010 sono finalisti del concorso "Primo Maggio Tutto l'Anno" e vincitori del premio "Rai Trade e Next Exit" per la miglior performance. Finalisti con “B-Line” del concorso di “Coverville” su Life Gate Radio. Ospiti all’“Avantgardè Festival” di Amburgo e a Villa Ada di Roma per “Roma incontra il mondo” con Luigi Cinque e Hipertext O’rchestra.
Nel 2011 si esibiscono durante la serata di presentazione dell’etichetta MArtelbel, all’interno della rassegna Generazione X, all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Successivamente saranno ospiti nella “StadtfischFlex Orchestra” con Uwe Bastiansen (Faust) e Geoff Leigh (Henry Cow).
Durante il 2012, in parallelo con le registrazioni dell’album “Keep Calm”, prosege il tour della band e saranno votati come migliore rivelazione live per il mese di Febbraio 2012 dai direttori artistici dei live club del circuito KeepOn.

Gli Underdog sono:
Barbara"Basia" Wis'niewska - voce
Diego Pandiscia - voce, basso e contrabbasso
Alberto Fiori - pianoforte
Francesco Ceprano Cipriani – chitarra e giocattoli
Alberto Vidmar - trombone
Michele Di Maio - violino
Fabio Mascelli – batteria e percussioni


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti