MArteLive Festival 2011. Prime anticipazioni della beta edition

Dal 12 al 15 ottobre 2011 a Roma inoltre l tre i primi ospiti confermati i Marlene Kuntz all’Alpheus, Dellera all’Angelo Mai, Uzeda e Zeus all’INIT, Lee "Screatch" Perry al Brancaleone, Baker Brothers alla Locanda Atlantide e oltre 600 artisti distribuiti nelle 16 sezioni artistiche e nelle 9 location designate.

MArteLive va avanti nel suo progetto per realizzare il più grande raduno di artisti in Italia nel 2011. Nonostante le grandi difficoltà incontrate e l’attuale silenzio delle istituzioni, nascoste dietro la bandiera della crisi, lo staff e la fitta rete di locali, artisti e operatori del settore è in frenetico movimento per rendere i quattro giorni dal 12 al 15 ottobre 2011 a Roma uno dei momenti più esaltanti della stagione.

L’edizione 2011 sarà una beta edition che guarda avanti e sperimenta in vista di un evento di maggior respiro e più europeo in preparazione per il 2012.

Tra le grandi novità di questa finale 2011 il passaggio da 3 a 4 giorni e il coinvolgimento per la prima volta di ben 9 location e oltre 15 organizzazioni che realizzeranno centinaia spettacoli con oltre 600 artisti selezionati in tutta Italia. L’Alpheus come di consueto ospiterà il 12 e 13 ottobre lo “spettacolo totale”, evento principale e multi-artistico mentre le altre location ospiteranno eventi speciali e di genere.

Ad un mese dalla finale ecco alcuni dei primi ospiti confermati. Il 12 ottobre gli Uzeda e gli Zeus saranno i protagosti all’INIT, via della Stazione Tuscolana 133, per una serata extremerock. Il 13 ottobre all’Alpheus, via del Commercio 36, i Marlene Kuntz che presentano il loro ultimo "Ricoveri virtuali e sexy solitudini", un album che racchiude in sé tutto lo smarrimento, la solitudine, lo straniamento per le nuova modalità di espressione e comunicazione tra gli uomini.

Il 14 ottobre, invece, all’Angelo Mai, via delle Terme di Caracalla 55, un altro appuntamento imperdibile con la presentazione ufficiale a Roma del primo album solista di Dellera (bassista Afterhours), “Colonna Sonora Originale”. L’album, in uscita il 7 ottobre con l’etichetta MArteLabel, è la narrazione in musica di un percorso artistico intrapreso da Dellera negli anni. L’esperienza in Inghilterra, di cui permangono le sonorità british, e il ritorno in Italia che lo riavvicina al panorama indipendente nostrano. Il tutto è riassunto negli undici brani che formano l’album.

Sabato 15 ottobre tre appuntamenti dal sapore decisamente internazionale con la storica icona del Reagge mondiale Lee “Screatch” Perry al Brancaleone, i londinesi Does It Offend You, Yeah? all’Animal Social Club e alla Locanda Atlantide un altro evento speciale organizzato da MArteLive, Exotique ed un'inedita Djs connection composta dalle crew di SuperFunk!, Sweat Drops e Soul Kitchen che presentano una notte dedicata al funk “Roma Suona Funk” e che vedrà anche la partecipazione anche dei Londinesi Baker Brothers,  veri e propri veterani della scena funk /soul londinese.

Mercoledi 12 ottobre all’Alpheus anche al presentazione della raccolta di racconti horror dal titolo “I racconti del Sangue e dell’Acqua” di Daniele Picciuti a cura della Bel-Ami. sauguskrovinys.lt - Krovinių pervežimas ir perkraustymo paslaugos

L’evento di ottobre sarà un primo esperimento per un evento ancora più grande in programma per il 2012. La finale, infatti, si sarebbe dovuta realizzare in 18 location diverse a Roma ma, considerata l’assenza di finanziamenti e di risposte legate alle diverse domande presentate, l’organizzazione ha preferito tornare sui propri passi senza, però, rinunciare alla sperimentazione della nuova formula e riducendo per quest’anno a nove le location coinvolte. La finale del 2011 sarà quindi una prima sperimentazione, una reazione concreta alla crisi per un nuovo modello di sviluppo; la conferma della storia di MArteLive la cui forza è sempre stata in tre capisaldi fondamentali: spettacolo dal vivo, comunicazione e organizzazione capillare in rete e metodi innovativi per l’organizzazione del lavoro.

MArteLive vuole essere il Festival dell’arte nuova ma anche un’occasione di incontro e confronto artistico a più livelli e di riscatto culturale per le giovani generazioni in un’Italia che non investe in cultura e formazione e non alimenta la creatività giovanile. Molti festival e iniziative storiche in questi mesi hanno chiuso i battenti, molte altre sono in grave difficoltà ma MArteLive Festival 2011 vuole lanciare un messaggio: “puntiamo su un’evoluzione totale del sistema della produzione culturale in Italia.”

La finale diventerà anche un originale appello degli artisti, del pubblico, degli addetti ai lavori e dei partner (con un vero e proprio prodotto a sorpresa) per sensibilizzare le istituzioni e le aziende a sostenere l’arte e la cultura in Italia.

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.