Mercoledì, 28 Luglio 2010 17:25

Zephiro Japan Tour

Scritto da Chiara Macchiarulo
Vota questo articolo
(0 Voti)
[MUSICA]

locjapantour2010ver6-6-10dpi640GIAPPONE- Oramai gli Zephiro in Giappone sono di casa. Dopo la tournèe che nel 2009 ha portato la band romana in giro tra Tokyo e dintorni, quest’anno si bissa in grande stile, con una serie di 37 date sparse nell’arco di tre mesi, sempre in terra nipponica.

Al ritmo di quasi un live al giorno, i quattro attraversano in lungo e in largo la Tokyo che suona e ascolta, dividendo anche il palco con artisti locali, ed esibendosi in luoghi che li avevano già visti protagonisti l’anno precedente. Tra gli altri, al Cave Be, al Deseo, il 440. Solo per citarne alcuni.
Una conferma, per una band che fa dei live il suo maggior punto di forza, instaurando da subito un rapporto diretto col pubblico, perfino con un pubblico diverso da quello cui erano abituati: un IMGP0754pubblico più attento, preciso, diremmo quasi ingessato. Un pubblico che ascolta e che pretende molto, nelle parole dei membri della band.

Il sound e l’intraprendenza di Claudio Todesco alla chitarra, Matteo Gabbianelli alla voce, Giacomo Citro al basso e Alberto Maiozzi alla batteria, riescono a coinvolgere anche in quelle terre così lontane.
Al loro ritorno, ci raccontano di avere ancora una volta avuto a che fare con altissime professionalità – sebbene attive in ambienti piccoli, o comunque emergenti –, e di aver percepito quella dedizione al lavoro e quel fare sempre le cose per bene che a volte purtroppo manca qui da noi.
Per gli Zephiro, ciò che non sarà mai sottolineato abbastanza, è la totale autoproduzione e autogestione: una realtà che rende il termine indie non solo una – toh?! – etichetta da incollare IMGP0963sopra a qualsiasi cosa esca, anche di poco, dai canali tradizionali, sia come contenuto che come diffusione.
Autoproduzione e intraprendenza, desiderio di uscire, di fare le cose per bene. Alla giapponese? Forse.
Dopo quattro anni passati a promuovere in lungo e in largo – è proprio il caso di dirlo –, il loro lavoro Immagina un giorno (2006, autoprodotto), la band romana ora pensa a un nuovo album. Ma intanto, se vi va di fare un ripassino, da ottobre saranno ancora in giro per l’Italia a proporre la loro musica.

www.myspace.com/zephiroband
www.zephiro.org

Chiara Macchiarulo

Letto 7375 volte Ultima modifica il Mercoledì, 28 Luglio 2010 17:32
Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.