Lunedì, 31 Maggio 2010 19:32

Federico Palladini_ Punti di fuga

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Fed.PallCD MUSICA- In uno scenario tristemente confuso e oramai sovraccarico e svilito come quello della scena cantautorale italiana, è piacevole sorprendersi  all’ascolto di artisti come Federico Palladini.

Semplice, sincero e con un eleganza musicale non comune ai più, questo giovane artista, accompagnato dalla Banda della Scolopendra, ha deliziato il pubblico accorso lo scorso 28 maggio al Lian a San Lorenzo per la presentazione del suo nuovo lavoro Punti di Fuga. Lo show è iniziato un po’ tardi, ma in alcun modo ha tradito le aspettative: i pezzi scorrono che e’ una meraviglia, alcuni che richiamano all’orecchio i big della musica italiana da “Zarathustra Dance” (Battiato), a “Pomeriggio Estivo” (Avion Travel), però tutto sommato senza mai perdere in originalità.

Fondamentale, nel creare la cornice giusta per la sua voce, la Banda della Scolopendra, cinqueFedericoPalladini musicisti che hanno saputo dare armonia e crearsi uno spazio individuale, sempre con il  senso della misura. Oltre al classico basso-chitarra-batteria si aggiungono violino elettrico e tastiera a dare colore e un tocco di originalità che travalica la noiosa dimensione di “musica leggera italiana”: già dalle prime note di “Sabbah”, saltellante pezzo di apertura, o “prologo” come indica il sottotitolo, si respirano quelle atmosfere che poi ripercorrono tutto il disco, quell’approccio un po’ “Caposseliano”, ma sempre intimo e vero. Federico, in simbiosi totale con la sua chitarra acustica, rivela grandi capacità espressive, quel saper partire da una poesia sussurrata e pian piano arrivare al folk passando per la classica ballata. L’ultimo lavoro, Punti di Fuga si presenta proprio così: un’opera articolata che tocca più generi con la voce limpida del suo autore a fare da collante. E dal vivo non perde un colpo. Insomma una gran bella serata per presentare un nuovo lavoro davvero affascinante.

TRACKLIST:
1. Sabbah (prologo)
2. Tutto accade all'improvviso
3. Regina del Cielo
4. Portami lontano
5. Zarathustra dance
6. Acqualuna
7. Il vigile sognatore
8. Notturno in tango
9. Pomeriggio estivo
10. Una strana giornata
11. Migrazioni (epilogo)

Salvatore Massaro

Letto 7905 volte Ultima modifica il Domenica, 02 Gennaio 2011 12:29

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti