Giovedì, 04 Giugno 2009 10:22

M. Saracino, La casa del demone

Scritto da Daniela Cutolo
Vota questo articolo
(0 Voti)

9788895313023LIBRI- Mauro Saracino nasce a Roma nel 1979. Appassionato di horror fin dai tempi del liceo, presenta il suo primo romanzo La casa del demone, una storia che vede come scenario Londra, luogo mistico e tetro per antonomasia, patria di quella grande letteratura horror che tutti conosciamo.
Una casa stregata in cui chi entra sembra non tornare più indietro. Miti e leggende che si intrecciano alimentando quell'aura di mistero che sin da inizio lettura ci avvolge.

Un libro, strumento grazie al quale dare vita alla storia. Il protagonista Oliver Graham, è un personaggio che non indietreggia di fronte al timore. Ci troviamo di fronte il tipico cliché del personaggio impavido e materialista che non indietreggia mai di fronte a ciò che gli si prospetta.
Un viaggio che inizia già avvolto nel mistero di una storia poco originale.
Un uomo che desidera cambiare il suo destino lasciandosi alle spalle le sofferenze e le turbe di un passato che si ostina a non passare. Il lavoro in questo caso è uno stimolo e lui lo coglie. Non appena giunge nella misteriosa abitazione però, tutte le sue intenzioni appaiono fallaci. Ciò che lo attende è qualcosa di più grande che metterà in discussione la sua stessa esistenza, in cui il passato è come nulla di fronte all'assurdo che gli si dipana alla vista. Una partita a carte come metafora del gioco psicologico subito dal personaggio. Una partita più volte ricordata all'interno della narrazione.

Come possiamo vedere dalla trama che abbiamo appena presentato, anche se in modo molto parziale, il libro suona fortemente ripetitivo. Come spesso accade quando ci si approccia a libri di genere come questo è possibile incappare in una storia poco originale, che fin dalle prime righe risulta noiosamente comune. Seppure si scorge un'abilità dell'autore nel gestire la narrazione, la storia è assolutamente inconsistente. Privo di quella carica narrativa che avrebbe permesso di chiudere un occhio sulla banalità della trama, il romanzo risulta assolutamente piatto, poco interessante. Non vi è quella carica mistica che ci si aspetterebbe o per lo meno, non risulta espressa con forza e originalità. Un esperimento che mi auguravo, da cultrice del genere, di poter giudicare con toni migliori, ma che si è rivelato veramente deludente.

Mauro Saracino, La casa del demone, Asengard Edizioni, pag. 318, € 15

Letto 6914 volte Ultima modifica il Giovedì, 04 Giugno 2009 10:27

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti