Lunedì, 03 Gennaio 2011 01:03

I Nobraino e il gelo romano

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
[MUSICA]

Nobraino_-_Villa_AdaROMA- Con il ricordo fresco della neve caduta sulla Capitale e nonostante l’inconsueto gelo, lo scorso 16 Dicembre, sfidando le strade bloccate i romani non hanno perso l’appuntamento con una delle band rivelazione dell’anno, e si sono riversati in zona Pigneto per riempire la sala del Circolo degli Artisti.

I romagnoli Nobraino, reduci dal recente successo a Parla Con Me e soprattutto reduci da un tour estivo che li ha visti impegnati nelle varie piazze d’Italia per un centinaio di date, hanno aperto il loro nuovo tour invernale proprio da Roma, la loro città adottiva, che li ha accolti con grandissimo calore nonostante le temperature sotto lo zero.
La serata è stata introdotta dai This Harmony, giovane band nata nel 2002. I quattro ragazzi di Perugia, Laurence Cocchiara al violino, Masimo Cervini alla chitarra, DavidAberrà al basso e Nicola Tarpani alla batteria, hanno incominciato a scaldare l’ambiente con i loro bellissimi ed elegantissimi pezzi strumentali. La loro forza vera sta nel saper miscelare con maestria frequenze classiche a ritmi più rock, trascinando in un universo musicale senza tempo, in cui le note del violino si fondono con quelle della chitarra con una raffinatezza d’altri tempi e con una forza molto contemporanea. Hanno intrattenuto il pubblico con i loro frammenti e le loro “improvvisazioni” , alcune più dolci, altre più dinamiche e vibranti, facendosi apprezzare anche da chi era arrivato lì solo per il gruppo di Kruger e compagni.

Elegantissimo, vestito da bohèmienne con occhialini, baffi improbabili disegnati oltre la linea della bocca, Lorenzo Kruger frontman dei Nobraino, non ha deluso le aspettative dei suoi tanti fans accorsi al Circolo per acclamare la sua musica e le sue ormai ben note bizzarrie, insieme ai suoi fidi compagni, Bartok al basso, Néstor alla chitarra, Vix alla batteria, e David Jr.Barbatosta alla tromba.
Dopo aver scaldato le atmosfere con i primi pezzi, Lorenzo non ha saputo resistere al richiamo della folla, alla voglia di avere con il suo pubblico un contatto più diretto, alla voglia di arrampicarsi, di ballare, di portare la sua bellissima voce negli angoli più estremi, sfidando l’equilibrio e la gravità, scherzando con il pubblico e con i suoi compagni. Tre sorelle, Bifolco, Partì per l’America, Grand Hotel, Ballerina Straordinaria, La giacca di Ernesto, la ballata dell’amore cieco (omaggio al maestro De Andrè) sono alcuni dei pezzi che hanno suonato i cinque romagnoli e che hanno cantato a gran voce i tantissimi fans, uno dei quali ha anche omaggiato Lorenzo di un quadro che lo ritrae.
Un perfetto mix di teatro, musica, clownerie, cantautorato, attimi di divertimento e di poesia, momenti di danze sfrenate e di risate, un concerto in grande stile come il marchio Nobraino ci ha abituati a fare!

Valeria Loprieno
(Foto di Federico Ugolini)

Letto 7654 volte

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti