Report Live

Venerdì, 30 Maggio 2008 16:35

Il re muore: si salvi chi può!

Scritto da

Il re muore fu scritto nel 1962 da Eugène Ionesco, ma ancora oggi rappresenta un testo attuale che prende per mano lo spettatore accompagnandolo in una sorta di esame di coscienza della sua condizione di uomo e di quel suo aggrapparsi alla vita che spesso, sfocia nel disperato tentativo di sottrarsi ad un evento ineluttabile quale la morte fisica, che sembra appartenere solo agli altri e non a noi stessi in prima persona.

La mostra, a cura di Mathias Schwartz- Clauss, in esposizione alla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, via Nizza 230 a Torino, racconta la collezione di oggetti di Alexander von Vegesack, raccontando un inedito ritratto del collezionista: passionale e curioso ricercatore di oggetti in giro per il mondo, che ha sempre avuto come primo intento scoprire in primo luogo il significato intrinseco dell’estetica delle cose.
Il Teatro 7 a Roma ormai è famoso per ospitare spettacoli nell’ambito del progetto il “teatro come strumento di educazione sociale”. Stavolta è il turno de I Presi per Caso, progetto musicale e teatrale nato all’interno del carcere di Rebibbia, alla loro terza prova su un palco dopo Radiobugliolo e Delinquenti.
Sabato, 10 Maggio 2008 13:24

Ferrari sostiene (bene) Pereira

Scritto da

In un periodo in cui molti volti televisivi si cimentano sui palcoscenici teatrali con risultati discutibili, è un piacere vedere all’opera un professionista come Paolo Ferrari, capace di dimostrare che il mestiere dell’attore non si improvvisa mai. L’occasione per il ritorno in scena di Ferrari è la trasposizione teatrale di "Sostiene Pereira", romanzo che ha imposto il talento narrativo di Antonio Tabucchi al grande pubblico, conquistando anche prestigiosi riconoscimenti della critica come il Premio Campiello e il Prix Européen "Jean Monnet", oltre ad esser stato tradotto in 22 lingue.

Una magnifica serata davvero quella della scorso mercoledì 30 aprile all’Auditorium Parco della Musica di Roma: non faceva freddo, il cielo era stellato e c’era tanta gente in attesa di entrare a gustare le note magiche del pianista/compositore più bravo d’Italia: Ludovico Einaudi (Torino, 23 novembre 1955), figlio dell'editore Giulio Einaudi e nipote del Presidente della Repubblica Luigi Einuadi,.diplomato al conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano con Azio Corghi, Ludovico Einaudi ha studiato poi con Luciano Berio.

Sabato, 03 Maggio 2008 13:38

E la Divina Commedia si fece Musical

Scritto da
Milano – Dopo il debutto romano del 27 novembre 2007, coronato dal successo di 45 repliche e oltre 100 mila spettatori, sbarca a Milano al Palasharp di via Antonio Sant’Elia, senza l’ausilio di barche di carontiana memoria, La Divina Commedia. L’opera. Lo spettacolo, come si intuisce dal titolo stesso, è ispirato all’omonima opera dantesca, tornata recentemente all’attenzione del grande pubblico grazie alle ormai “mitologiche” letture televisive di Benigni.
Martedì, 29 Aprile 2008 14:46

The Niro @ Circolo degli Artisti

Scritto da
Puntuale, ore 22, varco la soglia del Circolo degli Artisti, via Casilina Vecchia 42 a Roma. Incuriosita dalle critiche positive della stampa italiana ed internazionale, attendo con ansia e desiderio di conferme il cantautore romano Davide Combusti alias The Niro.
Prima di lasciarmi sedurre dalla profondità dei testi e dal suono preciso di una chitarra classica elettrificata, ad aprire il concerto si presenta Beatrice Antolini.
Le bollette di luce, acqua e gas lievitano pericolosamente verso l’alto come un soufflè. Se usciamo di casa, quella in affitto perché una residenza di proprietà è ormai un miraggio, ci ricordiamo che il pieno all’auto equivale ad accendere un mutuo. Prendere treni o aerei significa pagare troppo, spesso per essere mal serviti o ignorati.
E’ una serata particolare quella che accoglie Canadians, Disco Drive e Port-Royal sul palco del Circolo degli Artisti di Roma.
Arrivo con qualche minuto d’anticipo allertata da un post sulla pagina Myspace dei Canadians che sottolineava la loro esibizione per primi.
Dopo un’oretta inizia il concerto.
I Canadians montano i loro strumenti sul palco di fronte ad una piccola platea che cresce proporzionalmente all’orario.
Pagina 8 di 11

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti