Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:38

Daniele Babbini_ Sono cose che succedono

Scritto da Alberto Melloni
Vota questo articolo
(0 Voti)

sonocosechesuccedonocoverCD MUSICA- Sono cose che succedono, questo è il titolo, dannatamente ironico e quanto mai attuale, del nuovo lavoro di Daniele Babbini.
Nato per la One E Music e distribuito in Italia dalla EMI, è un disco che si piazza tra il sacro e il profano addolcendo con un pò di sana ironia, tematiche di grandissima attualità come il precariato.

Si intitola, per l'appunto, proprio "Precario" il primo singolo tratto da Sono Cose Che Succedono, pezzo che lascia davvero un senso di ironia e a mio avviso anche uno dei migliori di tutto il disco.
Un lavoro grintoso, non mancano infatti pezzi che lasciano il mondo del pop per approdare in quello del sano rock, un lavoro che vede anche la collaborazione di un artista del calibro di Gatto Panceri che collabora con Daniele nei brani "Ipnotica" e "Guida Tu".
Un lavoro sicuramente ben fatto, che consiglio vivamente a tutti quanti, Daniele Babbini è davvero un cantautore da tenere d'occhio.

TRACKLIST:
1. Meglio solo
2. Ipnotica
3. Libero Barabba
4. Ruggine
5. Precario
6. Ancoradesso
7. Pane caldo
8. Guida tu
9. Lo psicanalista
10. Le parole che mi dici
11. La preghiera di un rinnegato
12. L’ultima notte

Alberto Melloni

Letto 7064 volte Ultima modifica il Domenica, 02 Gennaio 2011 12:37

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti