Mercoledì, 03 Giugno 2009 14:05

3.32 – Hip Hop per l'Abruzzo

Scritto da Giorgia Burzachechi
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA- L'Aquila. 6 Aprile 2009. Ore 3.32. La potenza delle viscere della terra fa tremare tutta la provincia abruzzese.
Roma. 28 Maggio. I protagonisti della scena hip hop romana e non solo si riuniscono in un evento senza precedenti per una serata a sostegno della popolazione abruzzese. Ancora una volta è la musica il canale più diretto per diffondere un messaggio di solidarietà e speranza.

DannoL'evento svoltosi al Circolo degli Artisti è stato fortemente voluto e sostenuto da DjBaro Phella e Luca della CanIKickIt?! Events Agency in collaborazione con StabbyoBoy aquilano e membro del Comitato 3.32, una rete cittadina nata per collegare tutte le iniziative sorte in seguito alla tragedia. Il nome stesso è a dimostrazione della forza di questa popolazione: 3.32 non è l'ora del sisma distruttivo, 3.32 è l'ora della rinascita.
Insieme sono riusciti in un'impresa che sembrava impossibile. E invece ce l'hanno fatta! Oltre 4 ore di musica, più di mille ingressi, tutti insieme per l'Abruzzo!

La serata ha inizio poco dopo le 22, la sala centrale del Circolo è già gremita di gente, nel giardino fuori un andirivieni continuo. Sul palco a presentare, in veste del tutto speciale, una coppia insolita, sono Phella e Gufo di Gente De Borgata. Il primo ad esibirsi e a scaldare la consolle è Ceffo, giovane dj che nell'ambiente mostra una grandissima voglia di farsi strada. Subito dopo sono Ghemon Kiave e Negrè insieme ancora una volta dopo il successo di "Qualcosa cambierà" si attestano come una solida realtà nella scena italiana. Passano il testimone ad Amir Phellaimpegnato prima come breaker, poi come writer, è oggi nel pieno della sua maturità nell'attività di rapper delineando un profilo completo all'interno della cultura hip hop.
DjBaro regala un assaggio  della sua arte accompagnando la performance degli Urban Force tra le migliori crew di breakdance in Italia, hanno letteralmente ipnotizzato un'intera platea stretta intorno a loro in circolo al centro della sala... Lo stile!
Baro rimane in consolle perché viene raggiunto da Danno per schierare la formazione Colle Der Fomento, storica crew capitolina attiva ormai da oltre 15 anni con un seguito di fedeli in costante crescita, che per la serata ha dovuto però fare a meno di Masito. Il Danno fenomenale conduce in solitaria per ben 20 minuti un' esecuzione che avrebbe lasciato chiunque altro stecchito al termine. Migliaia di rime srotolate e mitragliate a velocità incredibile.
La platea si scioglie poi in un commosso e sentito applauso quando Stabbyo prende la parola per ringraziare tutti i presenti da parte del Comitato 3.32. Ma la serata non finisce e anzi raggiunge uno dei picchi maggiori, con un evento da ricordare nella storia del Hip Hop: 5 djs tra i più in vista danno prova del massimo della tecnica sulle ruote d'acciaio. Sono Stile, Baro, Myke, Gengis e Craim in contemporanea per la prima volta in assoluto!
L'orgoglio di Roma Sud s'infiamma quando prendono possesso della sala Gente De Borgata, frutto dell'esperienza di diverse matrici oggi una nuova Roma che avanza. Dopo di loro il collettivo Broken Speakers realtà in rapida diffusione e da tenere sott'occhio.
Nonostante la serata sia ormai agli sgoccioli, nulla lascia desistere coloro che sono accorsi, quando sul palco si esibiscono i Cor Veleno band ormai alla conquista dello stivale, che anticipano il botto di chiusura.

È Piotta incaricato di dare la buonanotte a tutti, in coppia con Phella trasforma il Circolo in unPiotta mare di braccia dondolanti sul quale "surfano" accompagnati dalle note de "La Grande Onda". Cavalcano così insieme gli ultimi minuti di un evento che ha rivisto uniti come non accadeva da anni i migliori artisti del rap italiano, che una volta tanto hanno messo via questioni personali per una causa nobile: la ricostruzione dell'Abruzzo.

www.3e32.com

Foto di Claudia Pajewski

Letto 9841 volte Ultima modifica il Mercoledì, 03 Giugno 2009 14:14
Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.