Mercoledì, 26 Novembre 2008 10:18

Il "quinto elemento" dell'hip hop: a Parma il primo raduno nazionale di BeatBox in Italia

Scritto da Federica Cardia
Vota questo articolo
(0 Voti)
[MUSICA]

Erano i primi anni ‘80 e l’Hip Hop si stava avviando alla sua piena maturità. Un tale di nome Douglas E. Davis, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Doug E. Fresh, iniziava ad essere indicato da più parti come "The Original Human Beat Box", per la sua straordinaria abilità nell’imitare tutti i suoni di una batteria e di altri strumenti con l'uso della voce.


Da allora la beatbox ha fatto molta strada, trasformandosi da semplice accompagnamento ritmico a disciplina riconosciuta e praticata a più livelli. Considerata da molti il "quinto elemento" dell'hip hop, la beatbox ha raccolto seguaci a livello internazionale, rimanendo purtroppo ai margini nel contesto italiano, dove la cultura del Bronx ha subito un’evoluzione particolare: se da anni nella maggior parte dei paesi europei si organizzano contest utili ai beatboxer per le selezioni e per partecipare alle gare mondiali, l’Italia ha mostrato sempre una certa diffidenza nell’ “ufficializzare” e pubblicizzare la disciplina.
I primi segnali di apertura nei confronti di questa forma d’arte da parte dell’underground italiano arrivano con iniziative volte a promuovere anche in Italia il concetto di beatbox battle e, più in generale, a diffondere l'arte di fare musica con la bocca e con il solo uso del proprio corpo. Itabeatboxer, il primo raduno nazionale di beatbox in Italia, segna un grande passo in avanti nell’ambito di questa forma d’arte: il 22 Novembre, a Parma, presso il Laboratorio Mu (via del Taglio), MArteLive e McLuc Culture, il collettivo artistico che collabora da tre anni a questa parte con artisti emergenti, hanno presentato il progetto, che anticipa la prima battle Italiana ufficiale prevista per la primavera del 2009. Il vincitore volerà a Berlino il 29 Maggio per rappresentare l'italia alla prossima competizione mondiale.
Ideatore di Itabeatboxer è Dap, artista hip hop che vanta nel suo curriculum artistico la partecipazione a importanti eventi internazionali, da Berlino a Praga.
Per informazioni sull’iniziativa:
www.mcluc.com

Letto 5089 volte Ultima modifica il Domenica, 03 Maggio 2009 23:51

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti