Giovedì, 17 Marzo 2011 18:03

Le prime mille ore della vita in un abito

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
[DIMODA&DEMODE’]

ileniapolsinelliUn progetto in bilico tra biologia e raffinatezza, rigore e estro, Primitive Streak ideato dalla fashion designer Helen Storey e sua sorella Kate Storey, biologa presso la University of Dundee, svela le interconnessioni tra  moda e scienza.

Lo scopo è esplorare attraverso i raffinati strumenti offerti dalla moda, gli stadi fondamentali di un processo biologico tanto elementare quanto di indiscutibile fascino: la nascita della vita.
La collezione, parzialmente in mostra in occasione del Newcastle ScienceFest, è stata realizzata nel 1997  grazie ad un attento studio multidisciplinare che non lascia niente al caso: tinte e tessuti imitano con grande abilità le particelle analizzate al microscopio, ma l'eleganza degli abiti è inconfondibile prova di stile.
Le prime mille ore della vita umana vengono analizzate con occhio creativo e ricco di inventiva, la primitive_streakrepentina duplicazione cellulare è materia creativa che avvolge e crea trasparenze o copre il volto con un prezioso cappello realizzato ad hoc dal talentuoso Philip Treacy, chiamato a collaborare con un unico inconfondibile pezzo.
Se la fecondazione è rappresentata dal connubio di nylon e cotone in uno splendido cappotto, la divisione cellulare è macchia di rosso in un sensuale abito di seta. I contrasti di bianco e nero sono netti, le asimmetrie velano solo una parte del corpo, il cuore batte in un  tutù di piume, un sistema nervoso di ecopelliccia scopre la schiena e il risultato finale è perfetto  dipinto ad olio su tela da pittore.
Primitive Streak, il cui nome rimanda ad una struttura embrionale fondamentale attraverso la quale migliaia di cellule attraversano per generare tessuti e organi, è un viaggio di stile nel mondo della biologia, perfetta sintesi di arte e scienza.

Sofia Mattioli

Letto 13633 volte Ultima modifica il Mercoledì, 23 Marzo 2011 01:42

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti