Martedì, 25 Gennaio 2011 17:02

L. Colla, Dizionario sentimentale per anaffettivi

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dizionario_sentimentale_per_anaffettiviLIBRO- Breve raccolta di racconti, a volte anche mezza pagina, per visitare delle vite stranamente irreali, senza un vero e proprio senso. Ventidue finestre su delle esistenze sognate, ai limiti di una realtà fatta di licenziamenti o di sangue che non è rosso, ma è acqua di mare.

Laura Colla, scrittrice lombarda classe ’78, affronta in questa sua raccolta edita nel 2009, dei temi già trattati per la Coniglio Editore, ne I racconti di Sabaudia: c’è il nome di un personaggio che vive del mare e di mare morirà. Ed il mare si sente spesso in questi racconti, come in Di bolina, senzavele, dove la protagonista “stava cercando il mare in amore. Quando il mare è in amore, il plancton luccica”. Un mare malinconico, quasi legato al sogno, per degli anaffettivi che sognano dei grossi conigli deformi fatti di sale o che hanno amori strani “quasi senza parole”.
Degli anaffettivi strani i protagonisti di queste storie, perché amano in modo diverso, con delle chiocciole da liberare e dei cancelletti in cui sperare; che passano il tempo “a parlare e ad aspettare”, o magari a cantare canzoni alla TV mentre la mamma inforna la pasta frolla e in quei biscotti ci potrebbe anche essere tuo padre.
Si tratta fondamentalmente di ricordi, quasi spezzati, che a volte si riprendono nel racconto. Così la signora quarantenne diventa una parte delle “Istituzioni” con le balene che volevano aiutarla, ma lei non voleva aiuto voleva il giusto, ed ora lei risponde alle domande e ricorda come era.
Anche la vita di Jukebox si era interrotta per un breve momento di gloria ed era ripresa normalmente, come se nulla fosse accaduto.
Quella di Sabaudia e Mostrursi è iniziata male, già nel nome hanno il destino segnato, quindi nulla si può spezzare perché già l’incipit è fallace.
Mentre quella di Paco si spezzerà del tutto in un delirio da Scarpe nuove e calibro 38.
La scrittura di Laura Colla si caratterizza di periodi semplici, senza artefici, senza grosse pretese linguistiche, ma in qualche frase ci sono quelle piccole verità che impreziosiscono la lettura. Una raccolta che si legge d’un fiato e che, come i suoi protagonisti, ha “tanta voglia di gridare ma il resto si è spezzato”.

Laura Colla, Dizionario sentimentale per anaffettivi, Coniglio Editore, pag. 64, € 5

Rossana Calbi

Letto 11219 volte Ultima modifica il Mercoledì, 26 Gennaio 2011 23:25

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti