Lunedì, 03 Gennaio 2011 00:56

Torna Corviale Urban Lab (e i MArteAwards)

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
[MULTIARTISTICO]

Cantante_In_BreadROMA- Seconda esperienza artistico – culturale per gli abitanti di Corviale. Sabato 18 dicembre a ridosso del Natale e a discapito dell’ondata di freddo siberiano che ha colpito la capitale, il “serpentone” della Portuense si è colorato di nuovo di arte e cultura.

Patrocinata dal XV Municipio di Roma, l’esperienza Corviale Urban Lab ha raddoppiato ad un anno di distanza. Anche questa volta ad avallare e ad organizzare l’evento c’era l’Associazione Culturale Procult, con i MArteAwards, le  premiazioni dei vincitori delle sezioni artistiche del Festival MArteLive 2010.
Corviale Urban Lab, il primo laboratorio di arte a 360° nasce non a caso in periferia, lontano dal dinamismo culturale e mondano del centro, dove molto spesso la mancanza di stimoli creativi non condivisi lascia spazio al degrado e all’apatia di tante giovani menti.
In questo modo si vuole dare risalto a quelle che sono le realtà culturali sviluppatesi nel quartiere e non solo. Questo lo scopo del promotore e sostenitore dell’iniziativa, Alessio Conti, delegato alle Politiche per i Giovani del Municipio Roma XV: “Corviale Urban Lab torna anche quest’anno per dare continuità al percorso intrapreso volto alla promozione dell’arte emergente. Così molti luoghi del Municipio si trasformeranno per ospitare giovani talentuosi , perché la riqualificazione delle periferie d’Italia passa anche attraverso le arti e la partecipazione”.
L’arte in questo caso come non mai, funge da canale trainante, coinvolgente per tutti quei giovani che magari, sentendosi discriminati da sfavorevoli posizioni geografiche all’interno di una città come Roma che pullula di stimoli creativi, si sentono tagliati fuori.  L’Associazione Procult sensibile a queste realtà, ha voluto fortemente dare il proprio contributo per la seconda volta. “La scelta di Corviale è in linea e coerente con quanto fatto da MArteLive in questi dieci anni, portando l’arte nuova e di qualità dove ha difficoltà ad emergere: in periferia, sia essa fisica e reale come nel caso di Corviale, o culturale dove non esistono strutture in grado di valorizzarla”, così il Direttore artistico del MArteLive, Giuseppe Casa spiega le motivazioni  e l’importanza di un evento del genere.

Un’intera giornata dedicata all’arte, iniziata alle 16 del pomeriggio con la Conferenza “Prevenzione giovani e peer  education, un’alternativa per crescere”, organizzata con la collaborazione del Consiglio dei Giovani del Municipio e la partecipazione del Presidente del Municipio XV Giovanni Paris. L’escalation artistica della giornata di Corviale è proseguita con la proiezione dei  migliori corti del MArteLive 2010.
Contemporaneamente le esibizioni di Writing, coordinate da Gojo e Sezione Street Art con Selecta di Brasca e Battle Freestyle. Al via poi le mostre sia di fotografia Arvalia Illustrata che quella di grafica digitale. E poi la musica, nella sala comunale jam session in collaborazione con la Scuola di Musica Popolare Arvalia.
Nella galleria d’Arte Il Mitreo verso sera, dopo l’aperitivo a suon di jazz acustico, si sono  svolti i MArteAwards, una carrellata di premi ai vincitori delle varie sezioni artistiche del festival multiartistico MArteLive edizione 2010, e dei migliori addetti ai lavori nel mondo dell’arte e della cultura emergente.
Non solo premiazioni ma anche esibizioni di alcuni dei vincitori, come ad esempio il reading letterario di Luca Vecchi, vincitore della Sezione Letteratura, e l’esibizione di danza contemporanea sul tema “Neve” di Valeria Loprieno, Responsabile della Sezione Danza. L’esibizione circense di Hiram Meza, vincitore della Sezione Circo e sul finire i live di musica della band Management del Dolore Postoperatorio (premiati da questo magazine per il valore social letterario dei loro testi) e degli Inbred  Knucklehead.
Insomma, una giornata intensissima di appuntamenti  artistici, uno stimolo quello di Corviale Urban Lab, percepito appieno dai  tanti ragazzi (e non solo) accorsi, lo stupore e l’entusiasmo scorso nei loro occhi è stato sicuramente, per tutti gli organizzatori, il miglior risultato raggiunto.

Ilenia Polsinelli
(Foto Valeria Loprieno)

Letto 9830 volte

Ultimi da Ilenia Polsinelli


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti